Home » Archive

dicembre 2012

Cambiare Democrazia »

In sé Pierluigi Bersani non è che il Proco buono. Uno dei pochi vassalli di Itaca che avrebbero potuto essere risparmiati dall’implacabile arco di Odisseo. Bersani è, tra i capibanda della nostra camorra partitica, forse quello che ha le mani e l’anima meno sporche. Appartiene al Mob di Chicago, ma è un fatto che ha vinto bene le primarie ed ora è premier in pectore, fa visite di presentazione alle cancellerie, compila liste di ministri. Gli ha giovato esser figlio del Benzinaio di Bettola, comune piacentino che ha la fortuna …

Cambiare Democrazia »

La democrazia è in crisi. Tutti si stracciano le vesti. Accusandosi a vicenda per lo stato comatoso dei partiti, che della democrazia moderna sono la struttura portante. Per non parlare del cosiddetto centro, di cui Casini si è arrogato la rappresentanza; egli si tira fuori della questione e non si capisce perché. Nessuno offre una soluzione. Una crisi allora senza speranza? Siamo arrivati alla fine di un’epoca? La democrazia moderna chiude qui il suo ciclo vitale? Al di là delle ripicche che dominano la vita politica, gli approfondimenti sulle ragioni …

Corral »

Se a uno, due, tre successori di Mario Monti seguisse, con poteri pieni pienissimi, Licurgo leggendario legislatore spartano; o Tommaso Moro il progettista di Utopia; oppure San Benedetto da Norcia fondatore di quasi tutti gli ordini monastici della storia; oppure infine Ho Chi-Minh trionfatore sui francesi: quante ne farebbe più di Bersani uno qualsiasi dei sullodati! Per cominciare, con apposite spoliazioni  e avocazioni abolirebbe i molto ricchi (e raddoppierebbe il prelievo fiscale su quanti deplorassero l’invidia sociale). Annichilirebbe i consumi d’alta gamma, partendo dalla moda eccellenza italiastra. Però farebbe la …

Cambiare Democrazia »

Quale più quale meno, i paesi del Vecchio Continente avrebbero bisogno di socializzare ricchezza e povertà. Di mettere in comune le risorse e redistribuirle con meno iniquità. Non solo Grecia Spagna Portogallo Italia; anche Gran Bretagna, Germania, Scandinavia, più l’intero campo ex-comunista. A termine non immediato l’Europa tutta è minacciata dall’ergersi di competitori che non esistevano quando essa raggiunse il benessere generalizzato. Per non diluire il discorso, non parliamo del resto del mondo, cui pure il discorso neocollettivistico -ma amico dell’uomo- varrebbe.
Non saranno le forze conservatrici a fare la svolta …

Idee/Fatti del Mondo »

Tutti i regimi che hanno retto la Spagna nell’ultimo novantennio -Primo de Rivera (1923-30), la Repubblica (1931-39), Franco (1936-75), i socialisti e i conservatori del postfranchismo- si sono richiamati a Joaquìn Costa.  Egli è come se fosse il padre della Spagna tra Ottocento e Novecento. I manuali di storia precisano che in senso stretto  fu il primo pensatore del Regeneracionismo, il risveglio della coscienza nazionale dopo la prostrazione seguita al 1898, quando le corazzate degli Stati Uniti affondarono al largo di Cuba l’intera flotta spagnola, dalle bandiere gloriose ma dagli …

Corral »

Straripando di rispetto verso il Grande Sconfitto da Arcore, quando si è riofferto all’Italia non ci siamo uniti al coro dei denigratori, dall’Economist agli ultrà del merkelismo. Invece siamo riandati alla fosca vicenda del Corso, che col suo avventurismo aveva sconvolto l’Europa e qualcosa di più. L’epilogo andò come segue. Il 1° aprile 1814 il cinico Talleyrand, tra l’altro principe di Benevento, si fece nominare dalla ‘coda del Senato’ parigino -60 senatori su 140- capo del governo provvisorio della Francia. Il giorno dopo, alla testa della coda del Senato, proclamò …

Corral »

“Anche nei paesi più pesantemente industrializzati, l’occupazione industriale non arriva a superare stabilmente la metà del totale degli occupati, così come la percentuale di occupati sulla popolazione totale non arriva a superare stabilmente la metà degli abitanti. Nel Regno Unito si realizza negli anni Ottanta un profondo processo di abbandono dell’industria tradizionale, con la sostanziale chiusura delle miniere e la fortissima riduzione delle industrie siderurgica e automobilistica, coll’abbandono della politica di protezione e di sussidi pubblici (…) Ormai nelle economie avanzate 8 lavoratori su 10 sono occupati nel ‘settore terziario’ …

Corral »

C’è ancora qualcuno che cerchi disperatamente una buona notizia, qualcosa che possa allietare la fine d’anno e il nuovo inizio? Eppure c’è, sotto gli occhi di tutti, grossa come una casa, e neppure freschissima. Già in settembre l’”Economist” ci aveva informato che siamo ricchi, addirittura i più ricchi di tutti. Emergeva da una tabella ricavata dalle fonti più autorevoli che ci attribuiva un patrimonio familiare complessivo superiore, in percento del PIL, a quelli di Gran Bretagna, Francia, Giappone, Stati Uniti e Germania (quest’ultima umiliata da uno spread a rovescio di …

Idee/Fatti del Mondo »

Il Mali è uno Stato dell’Africa occidentale. Ben pochi italiani saprebbero localizzare con esattezza il Mali sulla carta geografica. Eppure il ministro Andrea Riccardi ha ripetuto più volte in queste settimane che l’Italia confina con il Mali. Una forzatura? Una metafora?  Riccardi – già presidente della Comunità di Sant’Egidio, benemerita per le molte iniziative di mediazione e di pace condotte in Africa e in altre parti del mondo – è ministro dell’Integrazione e della Cooperazione internazionale. Sarebbe spontaneo aspettarsi nelle parole di Riccardi un motivo di solidarietà. Nel Mali è …

Corral »

Scacciati con le brusche, i venditori di colombi e gli altri mercanti rientrarono nel Tempio appena Gesù si fu allontanato. Figuriamoci se poteva andare meglio a Mario Monti, così lontano dalla potenza e dalla virtù del figlio di Dio. Per qualche mese estromise dal potere centrale la gentaglia dei politici professionisti, ora la gentaglia è di nuovo in business, più agguerrita e turpe di prima. Anzi, di una frazione dei venditori rientrati a insozzare il Tempio egli Monti si è fatto addirittura maestro e condottiero. Il Male, com’era da attendersi, …

Corral »

UN’ALTRA ITALIA è POSSIBILE?
 
Pasqua è ancor lontana, eppure questi sono già giorni di “Passione” per la nostra seconda Repubblica: partita di slancio, vent’anni or sono, col suo carico di promesse (una nuova etica pubblica, un rinnovamento della classe politica, riforme strutturali…), è rimasta praticamente ferma ai nastri di partenza.
Miracolosamente recitano ancora sul palco del teatrino politico italiano personaggi “evergreen”, quali Berlusconi, Fini, Casini, Bersani: se un paziente, caduto in coma nel ’94, si risvegliasse solo oggi, sarebbe assai difficile convincerlo che sono trascorsi invano diciotto anni!
La seconda Repubblica ha offerto …

Cambiare Democrazia »

Decenni fa ci fu un film (scandinavo?) chiamato, all’incirca, “Ballammo una sola estate”; per ballare intendendosi la felicità. E lo Stivale ha ballato un solo inverno, i pochi mesi che seguirono alla bieca estromissione dei politici dal pinnacolo del potere. Oggi i grandi media e i partiti sembrano cani infoiati dietro cagne in calore: le primarie, Rigeneratrici e Taumaturghe. Si è diffusa un’euforia incontenibile. Guarite le spietate leucemie, scomparse le lebbre, i caporioni dei partiti mondati da ogni colpa e incoraggiati ad allestire combinazioni ministeriali, le terribili catilinarie dei guru …

Corral »

Lo sanno tutti che la prima grande dinastia franca, i Merovingi, fondata da re Clodoveo nel 481, non finì bene: abbastanza presto ridotta dal potere dei maestri di palazzo al ruolo di rois fainéants. L’ultimo sovrano merovingio, Childerico III, fu deposto da Pipino il Breve padre di Carlo Magno. Nei suoi tredici mesi Mario Monti ha fatto il merovingio, menomato dall’arroganza dei partiti, camuffata da senso di responsabilità. Al di là delle rivalità intestine, i partiti erano e sono strettamente confederati in un ‘maestro di palazzo collettivo’ capeggiato  da una …

Corral »

Anche se il razzismo esiste, vi faccio osservare che è scientificamente appurato che le razze umane non esistono: apparteniamo tutti alla stessa razza, per l’appunto umana.
Parlare di “parità di trattamento e rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza o sull’origine etnica” fa invece pensare che le razze e le etnie (un pietoso quasi sinonimo) esistano. La razza umana è composta di persone con gli occhi tondi o a mandorla, dalla pelle più o meno scura, con capelli che variano dal nero, al rosso, al biondo e che parlano le lingue più diverse avendo abitudini alimentari diverse e professando religioni e credenze differenti.
Il …

Corral »

Nicola Costantino, Rettore del Politecnico di Bari, ha individuato una virtù ingegneristica  aggiuntiva delle masserie pugliesi, una delle sette (sette volte sette) meraviglie del mondo: “Molti particolari costruttivi e compositivi un tempo poco studiati, o frettolosamente liquidati come scelte di carattere tecnologico o estetico, appaiono oggi come il risultato di empirici affinamenti progettuali tendenti ad ottimizzare il funzionamento micro e bioclimatico degli organismi edilizi (…) La (ri)scoperta di  come si possano ottenere condizioni climatiche ottimali in termini quasi esclusivamente passivi grazie al sapiente equilibrio di ventilazione naturale, inerzia termica, differenti …

Idee/Fatti del Mondo »

Un paio d’anni dopo il sorgere della Repubblica spagnola (1931), le elezioni generali abbatterono la coalizione progressista che la governava. Si aprì il ‘bienio negro’ dei partiti variamente conservatori al potere, potere che finì nella primavera 1936 con la vittoria del Fronte popular. Il 18 luglio di quell’anno esplose la Guerra civile. José Marìa Gil Robles, figlio di un giurista e deputato carlista (cattolico tradizionalista) ed egli stesso cattedratico di diritto all’università di Salamanca, pervenne ad essere il maggiore esponente della militanza politica dei cattolici e dei conservatori, nonché il …

Cambiare Democrazia »

Se l’Uomo del Loden riuscirà a diventare capo dello Stato -salvando il paese da questo o quell’avanzo delle nostre due-tre repubbliche in liquidazione amministrativa- è probabile faccia cose grosse. Più grosse, è ovvio, di quelle fatte a palazzo Chigi, che non sono state grosse (le migliori furono solo abbozzate, o annunciate). Se non riuscirà, ma resterà a sforzarsi di fare lo statista, non è escluso che faccia il nostro bene in altro ruolo, per esempio quello di rilanciare l’edificazione dell’Europa: e in tal caso gioverà alla patria comune del Continente …

Cambiare Democrazia »

Segnaliamo con piacere l’uscita del libro “Democrazia a sorte”, della collana “Interferenze”, scritto da cinque docenti universitari dell’ateneo di Catania. Un saggio a più mani con una proposta per rinnovare la democrazia. Gli autori (due fisici, due economisti e un sociologo) utilizzando tecniche e competenze proprie delle rispettive discipline, riscoprono la sorte come strumento di democrazia e la passano al vaglio delle più elaborate tecniche scientifiche per dimostrarne la valenza pratica. Finalmente arriva anche in Italia uno studio approfondito del tema della randomcrazia, a cui noi di Internauta abbiamo dedicato innumerevoli …

Copertine »

Internauta è un’officina di ideazione, un luogo per proporre e discutere nuove forme di democrazia. Inoltre diamo spazio ad approfondimenti su fatti e idee dal mondo, arte, e diamo cittadinanza a molte opinioni assenti dalla comunicazione di massa.
In INTERNAUTA, le linee politiche convivono. Leggi il manifesto.
INTERNAUTA esce ogni mese.
Clicca qui per consultare l’archivio dei singoli autori.